Collaborazioni scientifiche e istituzionali

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina: collaborazione nell’ambito del progetto espositivo dedicato alle Carte di regola e al paesaggio del Trentino

La Soprintendenza per i Beni culturali collaborerà nel corso degli anni 2016-2017 con il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele all’Adige, il quale intende aggiungere alla sua ampia superficie espositiva un nuovo spazio intitolato “Sala del paesaggio e della carte di regola del Trentino”. All’interno di tale spazio il Museo esporrà, affrontando di volta in volta differenti temi inerenti al governo del territorio rurale, un certo numero di carte di regola. Tali documenti si presentano infatti come i più significativi tra quelli prodotti dalle comunità di villaggio trentine nel corso dell’antico regime, consoni a illustrare i criteri di autogoverno e le modalità comunitarie in base ai quali per secoli avvenne l’utilizzo delle locali risorse agro-silvo-pastorali.
La Soprintendenza e, all’interno della stessa, l’Ufficio per i Beni archivistici, librari e Archivio provinciale offriranno adeguato supporto al MUCGT nei passaggi amministrativi atti a consentire il prestito da parte degli enti interessati dei materiali individuati (in particolare i comuni, presso i cui archivi storici è conservata una buona parte delle carte di regola) e nel fornire copia digitale degli stessi, ai fini dello studio e dell’eventuale utilizzo come supporto multimediale nell’ambito del progetto espositivo.

Archivio Tambosi

Scopo principale del progetto è quello di rendere fruibile e di valorizzare l’Archivio Tambosi, uno dei più importanti fondi archivistici di proprietà della Biblioteca prov. Cappuccini di Trento e, al tempo stesso, uno degli archivi più interessanti presenti nella realtà archivistica trentina. L’archivio Tambosi costituisce senz’altro un unicum nel panorama archivistico provinciale, sia per le sue dimensioni che per la sua fisionomia: ci troviamo infatti di fronte a un complesso documentario in cui si sovrappongono tre tipologie diverse di archivio: un archivio di famiglia - quello della famiglia Tambosi, una delle più note famiglie borghesi trentine nel XIX secolo - un archivio di impresa – la ditta Tambosi fu forse la più importante industria serica trentina – e due archivi di personalità – quelli di Antonio e Giovan Battista Tambosi, esponenti politici trentini di primissimo piano.

Cartografia storica

Il progetto, che vede la collaborazione della Soprintendenza con il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Trento, è finalizzato all'individuazione, presso istituti di conservazione italiani ed esteri, di materiale cartografico storico di interesse per il territorio trentino. Di tale materiale vengono acquisite delle copie digitali ad alta definizione, che vengono utilizzate per attività di studio, pubblicazione e divulgazione. Si va inoltre formando un archivio digitale della cartografia storica relativa al territorio trentino.

Mostra "Scuola di nudo. Giulia Thun alla British Academy di Roma" (Trento, Castello del Buonconsiglio, 20 giugno - 1 novembre 2015)

L'esposizione ha per oggetto una tipologia di documento del fondo Thun alquanto inusitata, quella dei disegni. La cartella XX 15 rappresenta infatti un unicum all’interno della Biblioteca di Castel Thun; essa raccoglie i disegni realizzati da Giulia Thun Hohenstein negli anni XX del Novecento durante un suo soggiorno romano. La nobildonna – sorella di Teresina e zia di Zdenko - appassionata d’arte e già valida pittrice, frequentò in quel periodo la prestigiosa British Academy di Roma dove si specializzò nel ritratto dal vero e dipinse i disegni oggetto dell’esposizione, 83 studi di nudo e ritratti, in parte a carboncino, in parte a matita colorata.

Mostra "Ritorno a casa. Opere ritrovate della collezione Thun" (Vigo di Ton, Castel Thun, 30 maggio - 8 novembre 2015)

L’iniziativa mira a ricreare un ambiente familiare del tutto simile a quelli in cui vivevano e si muovevano i conti Thun. Saranno esposte preziose opere d’arte appartenute in particolare al conte Matteo II. Tra esse ampio spazio sarà riservato ad alcuni rari esemplari provenienti dalla biblioteca e dall’archivio di Castel Thun, tra cui un'appassionata lettera d'amore scritta da Raimondina Thurn al fidanzato Matteo e alcuni dei libri a cui il conte Matteo era più affezionato.

Convegno “Digital approaches to cartographic heritage - 9th international workshop” – Budapest, 4-5 september 2014

Il Laboratorio di fotografia, microfilmatura e digitalizzazione ha partecipato al convegno portando la propria esperienza nella digitalizzazione di materiale cartografico storico, con l'intento di condividere e ampliare le proprie conoscenze tecniche e metodologiche e di allacciare nuovi contatti per future collaborazioni.

Mappe catastali napoleoniche dell'Archivio di Stato di Vicenza, Sezione di Bassano del Grappa

Nel 2014 il Laboratorio di fotografia, microfilmatura e digitalizzazione, a seguito di un accordo tra la Soprintendenza e l'Archivio di Stato di Vicenza, ha eseguito la digitalizzazione di tutte le mappe catastali di epoca napoleonica conservate presso la Sezione di Archivio di Stato di Bassano del Grappa, che comprendono diversi comuni catastali confinanti con il territorio trentino. Le immagini digitali sono ora a disposizione della Soprintendenza.