Trentino Cultura

#accaddeoggi: 15 maggio

Festa dei ceri a Gubbio

La Festa dei ceri si svolge a Gubbio il 15 maggio di ogni anno e consiste nel trasporto in corsa di tre grandi ceri coronati dalle statue di sant’Ubaldo, patrono della città, di san Giorgio e di sant’Antonio Abate. È una delle più antiche manifestazioni folkloristiche italiane: si ripete infatti ininterrottamente dal 1160.

La tradizione vuole che sia una festa religiosa in onore di sant’Ubaldo Baldassini (1085-1160), vescovo e patrono di Gubbio, e prenderebbe origine dall’abitudine delle corporazioni eugubine di offrire cera al santo patrono, sotto forma di tre ceri, uno offerto da muratori e scalpellini (sant'Ubaldo), l’altro dai merciai (san Giorgio) e il terzo dagli asinari (sant'Antonio). Secondo altri la festa dei ceri avrebbe origine dalle cerimonie in onore della dea Cerere, nel periodo del risveglio della primavera. La terza ipotesi invece sostiene che la festa abbia origine dalla celebrazione della vittoria del 1151 su undici città alleate contro Gubbio, per intercessione miracolosa del vescovo sant'Ubaldo. Secondo questa teoria i Ceri sarebbero dei carri-trofei di guerra e la parola "cero" potrebbe derivare da carroccio.

La Festa dei ceri nelle biblioteche del Sistema bibliotecario trentino.

redazione
parte di: Accadde oggi ...

15/05/2019