Trentino Cultura

Il Trentino per i Diritti umani

Settimana dedicata alla difesa delle e dei Difensori dei Diritti umani

Nell’ambito della celebrazione dei 70 anni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il Nodo Trentino della Rete in Difesa Di – per i diritti umani e chi li difende, propone una settimana dedicata a coloro che difendono e lottano per il rispetto dei diritti umani.

Si celebreranno, in particolare, i 20 anni di vita della Dichiarazione sul diritto e la responsabilità degli individui, dei gruppi e degli organi della società di promuovere e proteggere le libertà fondamentali e i diritti umani universalmente riconosciuti (1998). Il documento valorizza il ruolo della società civile organizzata nella costruzione dei processi di pace e nella promozione dei diritti umani e sottolinea che gli Stati hanno l’obbligo, oltre che di tutelare, anche di promuovere la partecipazione della società civile organizzata nelle lotte di rivendicazione dei diritti umani.

La necessità e l’attualità della Dichiarazione sui Difensori dei Diritti Umani è mostrata e ribadita dalle testimonianze dirette e dalle numerose ricerche che monitorano le violenze subite dalle e dai difensori dei diritti umani. In tutti i continenti, le comunità, i movimenti, i professionisti/e – ad es. giornalisti, accademici, sindacalisti - e le organizzazioni che difendono i diritti umani ed ambientali nei propri territori sempre più spesso subiscono minacce, aggressioni, arresti e detenzioni arbitrarie. Sempre più spesso, le e gli attivisti vengono fatti sparire o uccisi senza che gli esecutori e i mandanti di tali atti vengano perseguiti giuridicamente, rimanendo così impuniti. Le donne attiviste e leader di comunità sono particolarmente esposte a minacce e violenze in quanto impegnate per la difesa dei diritti, ma anche in quanto donne che assumono ruoli che mettono in discussione stereotipi di genere e le aspettative sociali ad essi associati.

Il Trentino - dal recepimento da parte dell’Italia delle linee guida UE sulla protezione degli attivisti e delle attiviste - si è mosso come primo territorio in Italia, per fare la propria parte per coloro che sono impegnati/e nella tutela dei diritti umani ed ambientali nel mondo, a partire dalle Mozioni 190 e 658 rispettivamente di Consiglio provinciale e comunale di Trento, e dal seminario internazionale dello scorso 16 giugno su “Human rights defenders e Shelter Cities”, organizzato dal Nodo Trentino della rete In Difesa Di presso il CCI di Trento.

La settimana “Il Trentino per i Diritti Umani”si inserisce in questo contesto, con l’invito a tre difensori dei Diritti Umani attualmente ospiti in Europa: sono tre persone che hanno vissuto e vivono sulla propria pelle duri attacchi a causa dell’impegno di promozione dei diritti umani. Con la loro testimonianza diretta ci aiuteranno a comprendere il significato e l’importanza di lottare per il riconoscimento e il rispetto dei diritti umani, e come la comunità internazionale e Trentina possono sostenere la loro lotta difendendo i diritti umani a livello locale e globale.

Sono in programma i seguenti eventi rivolti alla cittadinanza, alle scuole, alle istituzioni, alle e agli operatori della cooperazione internazionale, ai giornalisti:

  • Giovedì 29 novembre 2018 (pomeriggio) si svolgerà un seminario presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento con Francesco Martone (portavoce della rete nazionale In Difesa Di) e i tre difensori dei diritti umani sul confronto tra diversi modelli europei di protezione dei difensori dei diritti umani.
  • Giovedì 29 novembre 2018 (pomeriggio) è previsto un incontro tra i bambini, gli insegnanti e i genitori delle scuole Elementari Degaspari e le e i difensori ospiti. L'iniziativa si svolge nell'ambito di un percorso educativo più ampio sui beni comuni e i diritti umani.
  • Venerdì 30 novembre 2018 (pomeriggio) è in programma un seminario volto a comprendere il ruolo e le condizioni delle e dei difensori che lottano per il riconoscimento dei diritti e per la tutela dei territori dallo sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali, e ad approfondire i programmi di protezione delle e dei difensori e la costruzione di città rifugio (Shelter Cities), con un focus su questione di genere e ruolo delle donne.
  • Sabato 1 dicembre 2018 (giornata intera) è prevista una formazione gratuita rivolta a giornalisti, attivisti e alla cittadinanza in generale sulla sicurezza digitale per imparare a valutare i rischi e tutelarsi.
  • Lunedì 3 dicembre 2018 (giornata intera) si svolgerà il workshop con le istituzioni per continuare il lavoro per far diventare Trento e la provincia Trentina un rifugio per i difensori e le difensore dei diritti umani.
  • Martedì 4 dicembre 2018 (sera) verrà proiettato un documentario per approfondire la condizione delle e dei difensori dei diritti umani in Italia, seguito da un dibattito con le e i difensori ospiti.
Nodo Trentino della rete In Difesa Di
parte di: 10 dicembre 1948

14/11/2018