Trentino Cultura

Copenaghen

di Michael Frayn

Teatro , Teatro di Prosa

Con Umberto Orsini e Massimo Popolizio e con Giuliana Lojodice. Regia Mauro Avogadro.

E’ il 1999 quando, per la prima volta in Italia, Umberto Orsini, Massimo Popolizio e Giuliana Lojodice portano sul palco “Copenaghen”, opera del drammaturgo Michael Frayn. A diciannove anni di distanza, i tre tornano nuovamente insieme per ridare vita ad una tra le pièce più note dell’autore britannico. Un dramma storico-scientifico, ambientato nella Copenaghen del 1941 occupata dai nazisti, alla vigilia dello scoppio della bomba atomica. In un luogo che ricorda un’aula di fisica, tre persone, due uomini e una donna, parlano di cosa successe in quel lontano anno. A discutere, due scienziati, entrambi Premi Nobel, un tempo maestro e allievo. Due ex compagni di ricerche costretti a guardarsi come due nemici a causa della guerra. L'ebreo-danese Niels Bohr e il tedesco Werner Heisenberg si ritrovano così rinchiusi in un labirinto pieno di domande alle quali faticano a trovare una risposta. Uno spettacolo intenso e avvincente, in grado di racchiudere tutte le ambiguità nascoste nel rapporto fra potere, scienza e morale.


organizzazione: Centro Servizi Culturali S.Chiara