Biblioteca del Museo d'arte moderna e contemporanea Mart - Archivio del 900

Con l’istituzione del Mart, alla fine degli anni Ottanta, è stata creata una struttura che conserva, oltre alle opere d’arte, anche le biblioteche personali e gli archivi degli artisti, in modo da favorire gli studi sui movimenti artistici del XIX e del XX secolo e sui loro protagonisti. Con oltre 80.000 volumi e circa 1.500 periodici, la biblioteca si articola in due sezioni: una sezione generale, comprendente pubblicazioni sull’arte del XIX e XX secolo con oltre 10.000 cataloghi di mostre collettive e personali e più di 3.000 monografie di artisti, e una sezione di conservazione dove si trovano le biblioteche personali di artisti (Carlo Carrà, Fortunato Depero, Gino Severini, Karl Plattner...), architetti (Luciano Baldessari, Angiolo Mazzoni...), critici (Carlo Belli, Silvio Branzi, Vittore Grubicy, Margherita Sarfatti...), collezionisti e galleristi (Paolo Della Grazia, Liliana Dematteis). Quella del Mart è una delle raccolte pubbliche di editoria futurista più rappresentative a livello internazionale, così come notevole è la sezione di libri d’artista e di pubblicazioni delle nuove avanguardie, in modo particolare di quelle impegnate nelle ricerche verbovisuali. La biblioteca del Mart, in collaborazione con il Laboratorio di ricerca sui Periodici culturali europei del Dipartimento di Studi letterari, linguistici e filologici dell’Università degli Studi di Trento, ha realizzato un progetto – Progetto Circe - di consultazione in formato digitale di alcune importanti riviste del Novecento. L’archivio digitale rende disponibili sia gli indici delle riviste sia la lettura full-text. Tra le riviste futuriste: Poesia (1905), Lacerba (1913-1915), La Balza futurista (1915-1922), Dinamo (1919), Dinamo futurista (1933). Nel 2013 ha preso avvio la collaborazione a un progetto FIRB di ricerca con la Scuola Normale di Pisa, dal titolo "Diffondere la cultura visiva: l'arte contemporanea tra riviste, archivi e illustrazioni". Il progetto consiste nella digitalizzazione e nella messa on-line, tra le altre, di riviste attive negli anni Sessanta e Settanta nel campo delle ricerche verbovisuali quali Lotta poetica, Linea Sud, Documento Sud, Quaderno.

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
10:00 - 16:00 10:00 - 16:00 10:00 - 16:00 10:00 - 16:00

Dal martedì al venerdì dalle 10 alle 16