Biblioteca provinciale dei Padri Cappuccini. Trento

Fondi di conservazione: Fondo Trento, Fondo Rovereto, Fondo Arco, Fondo Ala, Fondo Terzolas, Fondo Condino (circa 64.000 opere: patrimonio bibliografico accumulato nel corso di quattro secoli dai Cappuccini trentini nelle biblioteche conventuali delle sedi citate). Fondo manoscritti. Fondo Dossi. Fondo cinquecentine (1.300 opere). Fondo musicale (circa 4.500 documenti, sia manoscritti sia a stampa, tra spartiti, partiture e riviste, più circa 2.100 registrazioni sonore su vari supporti). Fondo carte geografiche (1.000 carte). Archivio della Ditta Luigi Tambosi. Fondo di Pietà popolare (3.000 opere a stampa, 50.000 santini e altri oggetti utilizzati dal popolo trentino a scopo devozionale). XV-XXI secolo. Nata nel 1970 dalla riunificazione delle biblioteche conventuali cappuccine tridentine allo scopo di salvaguardarne e valorizzarne il patrimonio librario, ha raddoppiato nel corso di questi quarant’anni il numero delle opere possedute: da circa 70.000 a oltre 149.000. Offre, inoltre, le raccolte complete, sempre dal 1970, di 200 testate di periodici. La specializzazione della biblioteca, che originariamente riguardava la storia della Chiesa (in considerazione della presenza di consistenti fondi di patristica, biblica e, appunto, storia della chiesa), è stata modificata successivamente in storia degli ordini religiosi con particolare riguardo al Medioevo. Ulteriori ambiti di specializzazione sono la storia trentina e la storia patria. Aperta al pubblico per 35 ore settimanali, partecipa alla formazione del Catalogo bibliografico trentino, svolge servizio di prestito e di prestito interbibliotecario. È sede dal 1977 della rivista Civis e dal 1985 del Circolo trentino di architettura. Custodisce la Quadreria dei Cappuccini e ne ha curato la pubblicazione del Catalogo. La biblioteca cura la Collana editoriale "Cappuccini Trento" arrivata nel 2012 al suo settimo titolo, Critica e arte a metà del ‘900 trentino. I testi critici di p. Angelico Kessler, e nella quale è prossima la pubblicazione della biografia del vescovo cappuccino Gianantonio Zucchetti e del completamento del Necrologio dei Cappuccini tridentini. Collabora all'organizzazione di mostre, anche prestando i propri materiali. Ospita classi di scuola elementare, media e superiore, presentando la biblioteca e i suoi cimeli per favorire la conoscenza della storia del libro e stimolare l’amore per la lettura, nonché tirocini di studenti universitari. Dal 2012 collabora con l'Associazione biblica della Svizzera italiana, organizzando periodicamente incontri-dibattito.

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
8:30 - 12:30 8:30 - 12:30 8:30 - 12:30 8:30 - 12:30 8:30 - 12:30
14:30 - 17:30 14:30 - 17:30 14:30 - 17:30 14:30 - 17:30 14:30 - 17:30