Biblioteca pubblica comunale "S. Freud" di Lavarone

Fondi speciali e/o di conservazione: Fondo Psicoanalisi - Ambiti disciplinari: psicologia e psicoanalisi. Fondo Prima guerra mondiale - Ambito disciplinare: Prima guerra mondiale. Fondo LP 33 giri - Ambito disciplinare: musica classica e pop.

La biblioteca, attiva dal 1970, ha sede a Gionghi, frazione del Comune di Lavarone nella quale sono concentrati gli istituti scolastici e tutti i principali servizi e uffici di pubblica utilità del Comune e del territorio, ed è intitolata al padre della psicoanalisi Sigmund Freud, che a Lavarone soggiornò più volte. Proprio per ricordare la figura di S. Freud è stato allestito nel corso degli anni il Fondo Psicoanalisi, sezione specializzata della biblioteca, composta da testi e periodici di carattere specialistico e divulgativo negli ambiti della psicoanalisi e della psicologia. La biblioteca mette a disposizione dei propri utenti un vasto patrimonio librario che tiene conto di tutti gli interessi e le fasce d’età della popolazione, una ricca sezione multimediale, quotidiani e riviste, postazioni Internet e connessioni WiFi gratuite e tutti i servizi tipici delle biblioteche pubbliche che aderiscono al Sistema bibliotecario trentino. La presenza di Forte Belvedere e di numerose testimonianze della Grande guerra, che ha fortemente caratterizzato la storia del territorio, ha indotto alla formazione del Fondo Prima guerra mondiale. Dal 2007 ospita progetti di Servizio civile volontario ed è stata attivata la Biblioteca on the Beach presso il Lago di Lavarone.

In quanto situata in una località turistica, la biblioteca si rivolge ad un’utenza mista, costituita da residenti e da ospiti dell’altopiano (circa il 45%); le due stagioni turistiche, estiva e invernale, determinano sia la frequentazione della biblioteca sia la tipologia delle attività culturali organizzate. Quelle proposte nel corso dell'anno sono prevalentemente volte alla qualificazione della vita culturale e sociale della comunità locale e sono caratterizzate da uno speciale rapporto con le scuole del territorio (laboratori didattici, promozione del libro e della lettura, corsi formativi e ricreativi, conferenze, letture animate, ecc.); nei periodi di stagione turistica, invece, sono organizzate iniziative a prevalente carattere di intrattenimento.

Iniziative ricorrenti della biblioteca sono: il progetto "Avvicinamento al teatro", le attività proposte per il Giorno della memoria, la Festa della donna, M’illumino di meno, Palazzi aperti, il Maggio dei libri, l’apprezzata rassegna libraria Incontri d’autore. Nel campo dell'educazione permanente, la biblioteca organizza corsi di alfabetizzazione informatica, di lingue, di educazione all'immagine e al visivo (progetto C'è chi guarda e c'è chi vede), di yoga, pilates e arti marziali e offre assistenza ai compiti. Negli ultimi anni la biblioteca ha dedicato particolare attenzione alla famiglia e alla prima infanzia mediante l'aggiornamento del proprio patrimonio, l'organizzazione di attività nell'ambito dei progetti Nati per leggere e Ri-troviamoci in famiglia, l'attivazione di percorsi dedicati alla genitorialità, l'adesione al Distretto Famiglia Altipiani Cimbri.

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
10:30 - 12:00 10:30 - 12:00
15:00 - 18:30 15:00 - 18:30 15:00 - 18:30 15:00 - 18:30 15:00 - 18:30