Punto di lettura di Molveno

Fondi speciali e/o di conservazione: Fondo Ruggero Parziani (ca. 25.000 lastre e pellicole fotografiche) - Ambito disciplinare: fotografia 1930-1980. Fondo Lionello Fiumi - Ambito disciplinare: letteratura dal 1914. Fondo Gustavo Modena - Ambito disciplinare: biografia dell'attore, storia del teatro dal 1829. Fondo Biblioteca popolare e scolastica - Ambito disciplinare: testi in uso dall'Ottocento a fine anni Sessanta: 1837-1960. La biblioteca - intitolata a Luigi Dal Ri, storico locale, autore, fra l’altro, dell’unico studio organico dedicato alla storia di Mori - è stata istituita nel 1970 ed è attiva dal 1973, riprendendo una tradizione che aveva visto la creazione (già nel 1878) di un Circolo di lettura, poi di una Biblioteca popolare operativa fino alla Prima guerra mondiale, e la presenza tra le due guerre di una vivace Biblioteca parrocchiale intitolata a Silvio Pellico. L'attuale biblioteca è ospitata nell’ex Mulino Piccoli, un'ampia sede disposta su tre piani, completamente sbarrierata, atta alla collocazione e fruizione del suo vasto patrimonio documentario di monografie e numerose testate di quotidiani e periodici. Svolge servizio anche a favore della popolazione del Comune di Ronzo Chienis e della frazione di Valle S. Felice. La biblioteca segue particolarmente la fascia d’utenza scolare e prescolare: ha contatti costanti con educatori e genitori; implementa con acquistimirati la sezione dedicata a Nati per leggere e quella interculturale con testi multilingue. Per facilitare l'inserimento nella comunità dei nuovi cittadini d'origine straniera, mette a disposizione testi con corsi differenziati di italiano, dizionari poliglotti, testi normativi. Ha ideato e pubblicato un divertente non-manuale per bambini con l’intento di spiegare come è organizzata la biblioteca pubblica. Nel campo dell’editoria locale, promuove e pubblica ricerche volte a valorizzare il territorio, gli eventi, i personaggi illustri e fin dal 1978 cura la redazione del periodico El campanò de san Giuseppe. Da oltre vent'anni ha in corso un regolare scambio di pubblicazioni con varie istituzioni anche estere, tra le quali il Tiroler Landesmuseum Ferdinandeum di Innsbruck.

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
14:30 - 18:30 14:30 - 18:30