Memorie dipinte

Opere di Emanuela Slanzi

Mostra
[ foto Claudio Clamer]

La pittrice originaria di Vermiglio, con radici piantate nei Paesi Bassi, Emanuela Slanzi propone nelle sue opere la propria personale ricerca che racconta di «una memoria privata, familiare, intima della guerra e del dopoguerra, elaborata con pensieri, sentimenti, emozioni provocati dai ricordi di nonni, zii, genitori». Gli ambienti domestici - la cucina e la sala da pranzo – si accostano ai volti dei soldati in divisa, ripresi a mezzo busto, di fronte o di profilo, eseguiti a monocromo, su un campo neutro, quasi a riprodurre una fotografia in bianco e nero.

Il 23 giugno:

 dalle ore 10.00 alle 16.00 - Annullo postale dedicato alla mostra in collaborazione con Poste Italiane e alle 

ore 15.00 - Saluti delle autorità, presentazione delle mostre e Concerto Oreisons con Work Song Duo

Altro appuntamento da non perdere sarà con gli scultori del legno del XVI Simposio di Scultura che dal vivo e sotto gli occhi attenti dei visitatori creeranno le proprie opere. L’inaugurazione è fissata per sabato 23 giugno alle 15.00 al castello di Ossana alla presenza delle autorità.


organizzazione: Ass. S. Vigilio, Ass. Volo Libero e Società filatelica Trentina