R.OSA. Esercizi per nuovi virtuosismi

Teatro

Coreografa dal segno dissacrante, Silvia Gribaudi sa colorare le sue composizioni con intelligente ironia.

R.OSA è un assolo nato sulla bravura della performer Claudia Marsicano, diventato un cult delle ultime stagioni. Nel titolo, gli intenti: osare al femminile.

Il brano si interroga infatti sul ruolo che il corpo femminile occupa nella società contemporanea e Marsicano, con le sue forme abbondanti, percorre un affascinante viaggio a braccetto con il pubblico sul tema della bellezza.

Possibile superare i canoni estetici imposti con dirompente personalità?  Certamente.

In una scena prima di orpelli, il corpo di Marsicano diviene movimento coreografico, suono, immagine, colore: una partitura del gesto apparentemente informale che esprime un disegno più ampio, ovvero la figura di una donna con i suoi dettagli, le sue forme, la sua bellezza e che si mostra in tutta la sua forza.

Performer che diviene opera. Opera che diviene messaggio. Messaggio che arriva dritto al cuore.

SILVIA GRIBAUDI R.OSA coreografia e regia Silvia Gribaudi

disegno luci Leonardo Benetollo

costumi Erica Sessa consulenza artistica Antonio Rinaldi, Francesca Albanese, Giulia Galvan, Matteo Maffesanti organizzazione Adriana Malandrino PRODUZIONE Associazione Culturale Zebra, La Corte Ospitale , Silvia Gribaudi Performing arts

COPRODUZIONE Santarcangelo Festival con il supporto di: Qui e Ora Residenza Teatrale Milano, Associazione Culturale in collaborazione con: Armunia Centro di residenze artistiche Castiglioncello / Festival Inequilibrio, AMAT Ass.Marchigiana teatrali, Teatro delle Moire / Lachesi LAB Milano, CSC Centro per la scena contemporanea Bassano del Grappa

Costi

a partire da 5 euro

acquista on line

parte di: Teatro capovolto