Ripercorrendo la storiografia su Dante in Trentino, fra Castelbarco e fake news

con Davide Bagnaresi

Incontri e convegni , Convegno

Gian Maria Varanini, già professore ordinario di Storia medievale presso le Università di Trento e di Verona, proporrà un excursus critico sulla storiografia e la trattatistica relativa alla tutt’altro che certa presenza di Dante in Trentino.

Da sottolineare, ad esempio, come il passaggio (Inf. XII, 4-9) relativo alla “ruina” che da lui prende il nome è un tipico esempio di come Dante spiega luoghi e situazioni dei regni ultraterreni, riconducendoli al nostro mondo, alla quotidianità che tutti gli uomini possono comprendere. 

In ciò si realizza una delle più originali cifre dantesche e che in fondo ne rimarca la sua autentica anima medievale: la poesia che mette in perfetto connubio lo spirito e la corporalità.

Costi

ingresso libero e gratuito

parte di: Omaggio a Dante

organizzazione: Associazione Castelli del Trentino