XXIV Palcoscenico Trentino. Premio Mario Roat 2020

Rassegna teatrale, valida per l’aggiudicazione del Premio intitolato a Mario Roat

Teatro

Dopo che la lunga emergenza legata alla pandemia ha impedito per alcuni mesi la messa in scena degli spettacoli e ha pesantemente condizionato la vita sociale delle compagnie, è arrivato finalmente per i filodrammatici il momento di tornare in scena e condividere con il pubblico in platea la propria passione.

L’appuntamento è fissato al Teatro “S. Marco” di Trento che, a partire da sabato 31 ottobre, ospiterà “Il Concorso - Premio Mario Roat”, fase autunnale della Rassegna di Teatro Amatoriale “Palcoscenico Trentino”. Saranno cinque gli spettacoli, proposti da altrettanti gruppi filodrammatici, in gara per l'aggiudicazione del “Premio Mario Roat”.

È prevista inoltre, sabato 5 dicembre, una serata finale con una rappresentazione fuori concorso e la premiazione dei vincitori.

«La partecipazione alla Rassegna – spiega il presidente della Co.F.As. Gino Tarter – rappresenta un traguardo molto ambito da tutti i filodrammatici ed è da sempre un appuntamento molto atteso e apprezzato dal pubblico cittadino.

Anche questa 24ª edizione porterà in scena allestimenti scelti tra le migliori produzioni delle Compagnie associate: spettacoli diversificati e di qualità, assolutamente da non perdere, che sicuramente sapranno soddisfare - così come è sempre stato in passato - i gusti del pubblico.»

Ad aprire il calendario sarà, sabato 31 ottobre, la Filodrammatica di Ora - una delle sei realtà teatrali associate alla Co.F.As. attive sul territorio altoatesino - con «UNA CASA DI PAZZI», una commedia dell’autore e attore calabrese Roberto D’Alessandro che inserisce gag e situazioni comiche nella narrazione di una vicenda che propone una riflessione sulla pazzia e su come essa può essere vissuta tra le pareti domestiche, ad oltre 30 anni dall’entrata in vigore della legge Basaglia.

Sabato 7 novembre sarà invece la Filodrammatica “Amicizia” di Romeno ad affrontare il giudizio del pubblico e della giuria con «TRE SULL’ALTALENA», un divertente testo di Luigi Lunari caratterizzato da dialoghi basati sul ritmo e sulle
contrapposizioni di tre mondi a confronto, in cui i protagonisti della vicenda affrontano, ognuno a modo suo, le grandi tematiche della vita (e della morte).

Il terzo spettacolo, che sarà in scena sabato 14 novembre, avrà per protagonista il T.I.M. – Teatro Instabile Meano con «VARIAZIONI ENIGMATICHE», capolavoro del drammaturgo francese Éric-Emmanuel Schmitt. Si tratta del vibrante colloquio tra due uomini (un giornalista e un immaginario Premio Nobel per la letteratura) che alterna momenti di ferocia e compassione, di ironia e pietà.

Sabato 21 novembre sarà invece la volta del Gruppo Teatrale Tuenno che affronterà la messa in scena di una scrittura teatrale di Oscar Wilde: «UN MARITO IDEALE». Nell’Inghilterra di fine Ottocento, nel pieno della Belle Époque, il
perfetto ménage familiare di una coppia di successo (un giovane politico rampante e l’incorruttibile e austera consorte) viene sconvolta dall’arrivo improvviso di una donna che conosce un oscuro segreto, destinato a mettere in crisi il loro rapporto e le loro certezze.

Il quinto e ultimo spettacolo a concorso andrà in scena sabato 28 novembre e vedrà in scena il Gruppo Teatrale “I Sottotesto” di Nogaredo con «BENVENUTI A BALUK», l’adattamento in dialetto trentino realizzato da Jacopo Roccabruna di “Fools” di Neil Simon, una delle commedie meno conosciute e rappresentate del drammaturgo statunitense. Una bella favola che ci porta nel paese immaginario di Baluk dove regna una spensierata stupidità e ci ricorda che non serve essere intelligenti per essere felici; ma a volte aiuta.

La serata delle premiazioni, in programma sabato 5 dicembre, ci porterà infine nel mondo dantesco con «I.N.F.E.R.N.O. – Impuri Nella Fossa Eternamente Restano Nell’Ombra», una riscrittura di David Conati dell'Opera del sommo poeta,
fedele nella sostanza, ma rinnovata nella forma; tradotta per tutti senza farne una parodia.

Costi

Gli abbonamenti ai sei spettacoli in cartellone (posto unico a € 35) possono essere prenotati presso la Co.F.As. in Viale Rovereto 61 a Trento (tel. 0461.237352 o 333.7959126)

Dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio (dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00)

maggiori info:

Federazione del Teatro Amatoriale TrentinoViale Rovereto, 61 - 38122 TrentoTel./fax: 0461.237352 - cell. 333.7959126www.cofas.it  - info@cofas.it - cofas@emailpec.eu

Una casa di pazzi

Sabato, 31 Ottobre 2020

Teatro San Marco · Trento

Tre sull'altalena

Sabato, 07 Novembre 2020

Teatro San Marco · Trento

Variazioni enigmatiche

Sabato, 14 Novembre 2020 · 20:45

Teatro San Marco · Trento

Un marito ideale

Sabato, 21 Novembre 2020 · 20:45

Teatro San Marco · Trento