Muse Museo delle scienze

Spazi espositivi del museo [ Foto Matteo De Stefano. Archivio Muse]

Il Muse è il centro propulsore di una rete di musei della scienza in Trentino: tra le sedi territoriali troviamo lo storico Giardino botanico Alpino (Viote del Monte Bondone) e la limitrofa Terrazza delle Stelle, il Museo delle palafitte del Lago di Ledro, il Museo dell’aeronautica Gianni Caproni, il Museo geologico delle Dolomiti a Predazzo e la Stazione limnologica del Lago di Tovel.

Da luglio 2013, la città di Trento ha un nuovo, prestigioso gioiello, il Muse disegnato da Renzo Piano. Nel nuovo Museo delle scienze, il pubblico è il vero protagonista della visita, grazie alla sperimentazione in prima persona, ai giochi interattivi e agli ambienti immersivi.

Fondato nel 1927 dall’ingegnere Gianni Caproni (1886 – 1957) e dalla moglie Timina Guasti, è il primo museo aziendale sul suolo nazionale e il museo aeronautico più antico al mondo.

Fondato negli anni trenta del Novecento per promuovere la conoscenza e la salvaguardia della flora alpina, il Giardino botanico alpino delle Viote del Monte Bondone è uno dei più antichi e più grandi delle Alpi.

Si tratta di uno spazio essenzialmente educativo dove ha luogo il processo di ri-contestualizzazione dei reperti, i quali, in copia, sono collocati in ambienti che aiutano i visitatori a costruirsi un’immagine verosimile della preistoria

Con una collezione di oltre 12.000 fossili e un approccio museologico contemporaneo è una porta sulle Dolomiti

Il più affascinante accampamento di cacciatori preistorici della fine dei tempi glaciali

La Stazione limnologica del lago di Tovel viene utilizzata per le attività di ricerca sul lago di Tovel e per la realizzazione di summer school per studenti universitari, attività didattiche per le scuole e mediazione scientifica per il pubblico.

L’osservatorio astronomico Terrazza delle stelle, situato nella conca delle Viote del Monte Bondone, lontana dalle luci dei centri abitati, è luogo ideale per l’osservazione del cielo stellato.