Riviste storiche

Riviste storiche digitalizzate 

L'iniziativa della digitalizzazione delle riviste culturali trentine fra Otto e Novecento è stata promossa dalla Soprintendenza per i Beni Storico-artistici, librari e archivistici tramite il suo Ufficio Beni archivistici, librari e Archivio provinciale ai fini della loro conservazione e della loro consultazione online.
Queste pubblicazioni rappresentano una notevole testimonianza del clima politico e degli indirizzi storiografici dominanti nel periodo di passaggio dalla dominazione austriaca a quella italiana, quando confluirono nelle riviste locali le energie degli intellettuali trentini e dei cultori delle vicende della piccola patria alla ricerca di una propria identità, anche politico-amministrativa.
Gli studi editi nei numeri più antichi di tali periodici mantengono inoltre, ancora oggi, un’indubbia attualità nella misura in cui essi comunicano notizie tratte da documenti archivistici e riportano preziose trascrizioni integrali di fonti inedite.

Studi Trentini di Scienze Storiche

La Società di Studi Trentini di Scienze Storiche, sorta a Trento il 15 giugno 1919, è una delle più antiche associazioni culturali della regione trentino-tirolese. Dal 1920 essa pubblicò il periodico “Studi Trentini”, poi (dal 1928) “Studi Trentini di Scienze Storiche”, erede etico-culturale delle riviste di anteguerra “Archivio Trentino”, “Tridentum”, “Rivista Tridentina”, “San Marco” e “Pro Cultura”. Nel 1976 la rivista si scindeva in una Sezione prima, incentrata sulla storia, e in una Sezione seconda, riservata alla storia dell’arte e ai beni culturali. Dal 2011 queste due sezioni recano i nomi di “Studi Trentini. Storia” e “Studi Trentini. Arte”.

Giornali Degasperiani

Il progetto della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi di digitalizzazione dei giornali degasperiani ha permesso di mettere online e consultare gratuitamente 25 mila pagine.
“La Voce Cattolica”, “Il Trentino” e “Il nuovo Trentino” sono le tre riviste che De Gasperi ha diretto per un ventennio a inizio Novecento.

Riviste storiche di agricoltura

La digitalizzazione, promossa dalla Biblioteca della Fondazione Edmund Mach con la supervisione dell'Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale​ della Soprintendenza per i Beni culturali, permette di ​consultare i contenuti di due riviste ​pubblicate per favorire il progresso dell'agricoltura e delle condizioni di vita nel Tirolo meridionale a partire dall’ultimo quarto dell’Ottocento. Sono disponibili online i volumi pubblicati fino all'interruzione causata dalla prima ​guerra mondiale.