Museo diocesano tridentino di Villa Lagarina

A Palazzo Libera è stata allestita una sezione staccata del Museo diocesano tridentino per rendere fruibile un importante patrimonio artistico, da secoli conservato nella sacrestia della chiesa arcipretale di Santa Maria Assunta

interno del museo [ Museo diocesano tridentino]

A Villa Lagarina, negli ambienti del settecentesco Palazzo Libera, messi a disposizione dall’amministrazione comunale, nel 2000 è stata allestita una sezione staccata del Museo diocesano tridentino.

Con questa iniziativa si è voluto rendere fruibile un importante patrimonio artistico, da secoli conservato nella sacrestia della chiesa arcipretale di Santa Maria Assunta, che altrimenti sarebbe rimasto sconosciuto al grande pubblico.

Il percorso museale, che si snoda tra il piano nobile e il sottotetto del palazzo, propone al visitatore un nucleo di opere d’arte e suppellettili ecclesiastiche di notevole interesse, riferibili alla raffinata committenza della nobile famiglia Lodron, alla quale spettava il diritto di patronato sulla chiesa di Villa Lagarina. Nelle sale sono esposti i ritratti dei membri della famiglia Lodron, una collezione di tessuti di altissimo livello, una selezione di antichi pizzi e un nucleo di preziose oreficerie sacre.


Il museo è collocato nel centro del paese e dispone di un ampio parcheggio. È inoltre raggiungibile dal piazzale della chiesa di Santa Maria Assunta attraverso il passaggio pedonale che mette in collegamento l'edificio di culto con Palazzo Libera, sede del museo. Il museo è accessibile ai visitatori con disabilità motoria.


visitabile: sì | adatto a: famiglie - scuole | accessibile a persone con disabilità

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
14:00-18:00 14:00-18:00 14:00-18:00 10:00-12:30 10:00-12:30
14:00-18:00 14:00-18:00

Marzo, aprile, maggio: tutti i giorni 10 - 18

Note sull'accessibilità del sito

Tra parcheggio e ingresso strada in pendenza. Il portone è sempre aperto. Cortile del palazzo in porfido e giardino con percorsi sterrati. Sale espositive al piano terra, alcune pavimentate con pietra irregolare. Museo Diocesano ai piani superiori.

Rilevazioni eseguite dal personale della Cooperativa HandiCREA


a cura di Museo diocesano tridentino