Museo storico italiano della Guerra

Il Museo storico Italiano della Guerra, la cui sede si trova nel quattrocentesco Castello di Rovereto, fin dalla sua costituzione nel 1921 è uno dei principali musei italiani dedicati alla Prima guerra mondiale

Il museo all'interno del Castello di Rovereto [ Museo Storico Italiano della Guerra]

Il Museo storico Italiano della Guerra, la cui sede si trova nel quattrocentesco Castello di Rovereto, fin dalla sua costituzione nel 1921 è uno dei principali musei italiani dedicati alla Prima guerra mondiale.

Organizza mostre, cura ricerche, promuove attività didattiche, coordina la Rete Trentino Grande Guerra e cura il portale www.trentinograndeguerra.it, sito ufficiale del Centenario della Prima guerra mondiale.

Propone un percorso espositivo permanente che dalla preistoria arriva alla Prima guerra mondiale attraverso armi, armamenti, uniformi, fotografie, cimeli, manifesti, oggetti, onorificenze, lettere e diari. Nella sezione artiglierie (con entrata da piazza Podestà) il museo espone - tra bombarde, mortai, obici e cannoni - decine di pezzi di artiglieria italiani, austro-ungarici, tedeschi, francesi e inglesi della Grande Guerra.

La collezione comprende circa 5700 pezzi divisi in ugual misura fra armi bianche e da fuoco. Il nucleo delle armi bianche copre un arco temporale che va dall’età della pietra ai giorni nostri. Particolarmente consistente la collezione d’armi d’età moderna e del XIX secolo. Della collezione fanno parte spade, sciabole, spadoni a due mani, pugnali, stili, baionette, armi in asta e da lancio. Il Museo conserva armi da fuoco dal XV secolo ai giorni nostri: fucili e accessori relativi, mitragliatrici, pistole, revolver, fucili mitragliatori.

****

apertura

orari al link

Note sull'accessibilità del sito

Gli stalli indicati si trovano in via delle Fosse. La sede del Museo della Guerra si trova nel Castello di Rovereto, il quale presenta barriere architettoniche sia all’ingresso che all’interno della struttura. Sono presenti 2 servoscala attualmente non utilizzabili (uno a servizio dell’ingresso e uno a servizio della zona artiglierie che è parzialmente visitabile con accesso in Piazza Podestà). Gli scalini indicati permettono di raggiungere la zona portineria-bookshop, la cui porta d’ingresso ha le misure indicate. All'interno del museo, scalinate intervallate da strada pavimentata con ciottoli irregolari e gradini di varie altezze e profondità. I servizi igienici attrezzati sono raggiungibili dalla portineria mediante l’ascensore indicato, all’interno dei bagni i maniglioni di sostegno si trovano sul lato dell’accostamento al wc.

Rilevazioni eseguite dal personale della Cooperativa HandiCREA