L’archeologia va in scena

Due spettacoli teatrali per un’insolita visita alla Tridentum romana assieme agli attori di Emit Flesti e un docufilm di Marco Gobetti con brani recitati da Giuliano Comin e interventi di Franco Nicolis.

Un giro al S.A.S.S. _ Emit Flesti [ Archivio Ufficio beni archeologici PAT]

Un giro al S.A.S.S. e Il gioco al tempo dei Romani: due spettacoli teatrali per un’insolita visita alla Tridentum romana assieme agli attori di Emit Flesti: Valentina De Cecco, Giulio Federico Janni, Annalisa Morsella, Simone Panza, Niccolò Pedelini per la regia di Alessio Dalla Costa. vedi il trailer
Conflict archaeology: quel che resta della Grande Guerra un docufilm di Marco Gobetti con brani recitati da Giuliano Comin e interventi di Franco Nicolis. vedi il trailer

 

Un giro al S.A.S.S.

Uno strampalato zio, professore e grande appassionato di storia e un titubante nipote si introducono furtivamente nella Tridentum romana nel giorno di chiusura al pubblico. Fra battibecchi e fraintendimenti avviene un incontro inaspettato dove realtà e finzione, passato e presente si confondono, rendendo la visita al sito archeologico un’esperienza fuori dal comune.

   

 Il gioco al tempo dei Romani

Tre stralunati personaggi dell’anno 2225 intraprendono una missione speciale per una nobile causa, affrontando un viaggio a ritroso nel tempo fino a ritrovarsi nella Tridentum del 225 d.C. Riusciranno i nostri eroi, catapultati in questa estranea realtà, a portare a termine l’impegnativo compito?

   

 

Conflict archaeology: quel che resta della Grande Guerra

Un docufilm composto da tre parti: Le scarpe, I corpi e La memoria della materia

Un viaggio tra le tracce “tangibili” della Grande Guerra, a partire da un paio di soprascarponi in paglia usati un secolo fa a Punta Linke. Nella narrazione si avvicendano i corpi, gli oggetti, i vestiti dei soldati, in un appassionante
equilibrio fra conoscenza emotiva e ricostruzione storica.