MAG Museo Alto Garda

All'interno della Rocca di Riva del Garda, antico castello medievale a specchio sul lago, ha sede il Museo con le sue tre sezioni permanenti, gli spazi riservati alle mostre temporanee e il percorso-laboratorio INvento rivolto ai più piccoli e alle famiglie.

La Rocca di Riva del Garda (ph. Pierluigi Faggion) [ MAG Museo Alto Garda ]

All'interno della Rocca di Riva del Garda, antico castello medievale a specchio sul lago, ha sede il Museo con le sue tre sezioni permanenti, gli spazi riservati alle mostre temporanee e il percorso-laboratorio INvento rivolto ai più piccoli e alle famiglie.

Nella pinacoteca si possono ammirare i paesaggi ritratti da quei pittori che nell'Ottocento rimasero affascinati dagli scorci del Garda e le opere di artisti come Pietro Ricchi, Vincenzo Vela e Francesco Hayez. Nella sezione dedicata all'archeologia si trovano le celebri statue stele, preziosi reperti di rilevanza internazionale risalenti all'età del rame. Percorrendo le sale dedicate alla storia, emerge il passato di Riva del Garda e del Basso Sarca, caratterizzato da varie dominazioni fra cui quelle scaligera, viscontea e veneziana, fino al periodo d'oro in cui Riva del Garda divenne meta turistica di ospiti illustri come Thomas Mann e Franz Kafka, per concludere con gli eventi della prima e seconda guerra mondiale che hanno coinvolto il territorio del Sommolago.

In un percorso espositivo che affianca le sezioni permanenti, si dispiegano durante l'anno allestimenti temporanei che propongono sia approfondimenti sulle collezioni che sguardi sulla visione del paesaggio e sulla cultura contemporanea.

INvento è invece uno spazio dedicato ai bambini e alle famiglie, concepito con l’ottica dell’imparare divertendosi. Consiste in un percorso-laboratorio permanente, attrezzato con isole didattiche e giochi creativi.

Irrinunciabile, per chi visita il Museo, la salita al Mastio, ovvero la torre principale della Rocca da cui si apre una suggestiva immagine della città e del lago di Garda. Una vista incantevole si riscontra anche dalla cima della Torre Apponale, raggiungibile dal Museo con una breve passeggiata nel centro storico.

Questo museo fa parte della Rete Trentino Grande Guerra  che promuove la collaborazione tra quanti coltivano la passione per la storia e la memoria di quelle vicende.

Note sull'accessibilità del sito

Visita per la persona con disabilità e il suo accompagnatore gratuita

(Non è necessario mostrare all’ingresso nessuna documentazione che testimonia la propria patologia)

Il parcheggio indicato si trova in piazza Garibaldi. Accesso al museo con percorso in porfido, sanpietrini e ponte in legno. Parco in porfido, acciottolato ed erba. Cortile interno in acciottolato e palco raggiungibile con rampa di 262 cm (pendenza 4%). Sala consiliare su più livelli (presenza di 4 rampe di 99 cm con pendenza dall' 8% all' 10%). Accesso alle sale mostra (piano terra e primo piano) con rampe da 100 a 280 cm (pendenza da 4% a 8%). Sale del terzo piano raggiungibili con montacarichi (a richiesta). Accesso alla zona della torre con gradino di 26 cm, a seguire rampa di 186 cm (pendenza 8%) e 65 gradini alti 17 cm. I servizi igienici indicati sono al piano terra (wc con incavo). Altri servizi igienici attrezzati al primo piano.

Rilevazioni eseguite dal personale della Cooperativa HandiCREA


a cura di Mag - Museo Alto Garda