Museo della civiltà solandra - Malè

Al Museo sono allestite sezioni dedicate al sistema agrosilvopastorale, all’artigianato e all’ambiente domestico rurale.

Al Museo sono allestite sezioni dedicate al sistema agrosilvopastorale (agricoltura, caseificazione, esbosco e segagione), all’artigianato (la bottega del calzolaio, del ramaio, del falegname, del sellaio, del tappezziere) e all’ambiente domestico rurale (la stua, la cucina). Di particolare interesse sono i cimeli e le tavole acquarellate originali dell’abate Giacomo Bresadola, micologo solandro conosciuto in tutto il mondo quale fondatore della moderna scienza dei funghi.

adatto a: famiglie

apertura

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
10:00-12:00 10:00-12:00 10:00-12:00 10:00-12:00 10:00-12:00 10:00-12:00 10:00-12:00
16:00-19:00 16:00-19:00 16:00-19:00 16:00-19:00 16:00-19:00 16:00-19:00 16:00-19:00

da metà giugno a metà settembre e per il periodo delle vacanze natalizie ore 10.00-12.00 e 16.00-19.00
nei restanti periodi il Museo è aperto solo previa prenotazione.

Note sull'accessibilità del sito

Visita per la persona con disabilità e il suo accompagnatore gratuita
(Non è necessario mostrare all’ingresso nessuna documentazione che testimonia la propria patologia)
L’ingresso al Museo è ad offerta libera.

Il Museo si trova all’interno dell’edificio sede del Comune di Malè, al quale si accede con porta larga 117 cm. La porta d’ingresso del Museo è preceduta dal gradino indicato. La rampa indicata è di tipo removibile e consente all’interno del museo di superare 2 gradini di 15 cm. 

Rilevazioni eseguite dal personale della Cooperativa HandiCREA


a cura di Museo degli usi e costumi della gente trentina