Gli Apprendisti Ciceroni® del Fai

Il patrimonio storico-artistico della città di Trento nelle ricerche degli studenti delle scuole superiori

[ facebook Fai Trento]

Immaginiamo insegnanti,  studentesse e studenti di alcuni istituti superiori di Trento impegnati nel progetto di formazione "Apprendisti ciceroni", dedicato dal Fondo Ambiente Italiano alle scuole. L'intento del Fai è quello di favorire il senso di appartenenza alla comunità cittadina e stimolare l’acquisizione di competenze specifiche in ambito culturale da parte dei giovani.

In questo contesto si decide di approfondire alcuni "luoghi culturali" della città di Trento, presentanti degli aspetti di rilievo storico-artistico. Si opta per opere ed edifici che non sono tra i più noti o sui quali c'è ancora molto da conoscere e far conoscere. Da un lato, si mira a raccogliere della bibliografia attorno ad essi, dall'altro a far acquisire ai giovani maggiore consapevolezza del patrimonio storico-artistico che li circonda, e che magari frequentano abitualmente senza "vederlo".

L'impegno delle scuole trova nelle "Giornate Fai", che l'associazione organizza durante l'anno, un primo importante momento di valorizzazione. In questa occasione studentesse e studenti assumono appunto il ruolo di “Apprendisti Ciceroni®, divulgando ai coetanei ma anche agli adulti i risultati dei loro approfondimenti.

Un prezioso lavoro d'equipe che diventa fonte di reciproco arricchimento ma che spesso rischia di rimanere poi in un cassetto. 

Per queste ragioni Trentino Cultura dà avvio a un progetto di collaborazione con i quattro istituti che a Trento sono impegnati con il Fai nel progetto di formazione "Apprendisti ciceroni": liceo classico Giovanni Prati,  liceo Rosmini, istituto Tambosi, liceo linguistico Scholl. L'obiettivo è duplice: riguarda sia la valorizzazione del lavoro affrontato da insegnanti, studentesse e studenti, sia il far conoscere i risultati delle ricerche a voi che ci leggete.


01/02/2019