Patrimonio on-line

Un’etichetta che racchiude il patrimonio librario, documentario e toponomastico del Trentino: dal catalogo bibliografico (CBT) al sistema informativo degli Archivi storici del Trentino (AST), dal Dizionario toponomastico trentino (DTT) ai "Sette codici musicali trentini”, la più vasta collezione esistente di composizioni musicali polifoniche del XV secolo

  

Catalogo Bibliografico Trentino

Il catalogo unico integrato delle oltre 150 biblioteche pubbliche e private del Trentino. Un milione e mezzo di informazioni bibliografiche relative a 4 milioni e mezzo di volumi, periodici, spartiti musicali, CD-ROM, audiolibri e DVD.

 

AST - Archivi Storici del Trentino

Nel sistema, realizzato a cura dell'Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale della Soprintendenza per i beni culturali, confluiscono gli inventari di archivi di enti (comuni, parrocchie, scuole, enti assistenziali, aziende di promozione turistica, uffici provinciali, ...), famiglie e persone, accomunati dall’essere conservati sul territorio trentino; sono presenti inoltre anche i dati derivanti da altri tipi di intervento, come censimenti, elenchi, regesti. In molti casi i dati descrittivi sono stati originariamente redatti con strumenti informatici diversi da AST (videoscrittura, software specifici per archivi) e successivamente recuperati nel sistema.

E' presente una sezione dedicata agli archivi della nobile famiglia Thun, nella quale fra l'altro è stato ricostruito virtualmente il fondo pergamenaceo di Castel Thun,  conservato in parte a Trento e in parte a Decin (Repubblica Ceca).

 

Caduti Trentini della I guerra mondiale

Degli oltre 55.000 soldati trentini che tra il 1914 e il 1918 combatterono in Galizia, in Serbia e sul fronte italiano, più di 11.000 morirono nelle trincee, negli ospedali e nei campi di prigionia. I loro corpi furono sepolti in cimiteri dove ben poche famiglie poterono recarsi. Il crollo dell'Impero austro-ungarico, nel cui esercito aveva combattuto gran parte di loro, e l'unificazione del Trentino al Regno d'Italia ostacolarono l'accurato e doveroso censimento delle perdite. Nel dopoguerra furono le comunità a conservarne la memoria sui monumenti ai caduti e sulle lapidi poste nei cimiteri, nelle chiese e sulle piazze.

 

Codici musicali trentini del Quattrocento

I sette codici musicali trentini del Quattrocento sono la più vasta collezione esistente di composizioni musicali polifoniche del XV secolo. Grazie a un progetto curato dall'Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale della Soprintendenza per i beni culturali, i Codici sono consultabili e sfogliabili on line. Seimila immagini digitali sono accompagnate da 1836 schede relative a composizioni polifoniche prevalentemente con testo sacro.

 

DTT - Dizionario Toponomastico Trentino

La banca dati, realizzata a cura dell'Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale della Soprintendenza per i beni culturali, raccoglie i nomi dei luoghi del Trentino tuttora vivi, allo scopo di conservare un patrimonio di informazioni, trasmesse principalmente per via orale, che sarebbe andato ben presto perduto con la scomparsa degli informatori più anziani.

 

Pergamene on line

Pergamene on line è un progetto di schedatura e digitalizzazione sistematica del patrimonio pergamenaceo degli archivi trentini realizzato a cura dell'Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale della Soprintendenza per i beni culturali.

 

Nati in Trentino 1815 - 1923

L'"Indice" mette a disposizione di chi vuole ricostruire la storia della propria famiglia e degli studiosi interessati informazioni relative a tutti i nati in Trentino tra il 1815 e il 1923

 

Archivio fotografico Flora del Trentino

Archivio fotografico di oltre 50.000 diapositive scattate a partire dagli anni Settanta del Novecento fino a poco dopo il Duemila, conservate presso la sezione Botanica della Fondazione Museo Civico di Rovereto. Le diapositive riproducono principalmente la flora locale, ma sono documentati anche esempi di flora extraprovinciale e di ambienti di crescita. Il lavoro, realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, ha previsto la scansione, la selezione e la descrizione (classificazione scientifica, nome comune, grado di minaccia a livello locale espresso attraverso la categoria di Lista Rossa del Trentino e informazioni sulla data e sul luogo dello scatto) delle diapositive. Le schede sono consultabili anche attraverso un sistema GIS che evidenzia la localizzazione dello scatto sul territorio (per tavoletta della carta tecnica 1:10.000 della PAT).

 

La Carta viticola del Trentino 1950-1962

Voluta dal Comitato vitivinicolo di Trento nel 1950, costituisce il primo “inventario" della viticoltura trentina e insieme un “piano regolatore” realizzato per conoscere e orientare lo sviluppo del settore nel secondo dopoguerra. Il sito mette a disposizione l'intera documentazione (le schede statistiche quali-quantitative dei comuni viticoli, le carte geografiche tematiche, le relazioni descrittive e i documenti di riepilogo), arricchita da un database per la ricerca, dalle pubblicazioni relative al progetto, dalle schede dei vitigni coltivati e da un saggio storico di commento accessibile nella versione ebook.